Debutto e vittoria per Tobia Cavallini con la Skoda Fabia R5 al “Valdinievole”

COMUNICATO STAMPA

Prima gara dell’anno per il pilota di Cerreto Guidi e primo alloro conquistato con forza e cuore, affiancato per la prima volta da Giuliano Manfredi.

7 maggio 2018 – Il 34° Rally della Valdinievole, ha portato quest’anno la firma di Tobia Cavallini. Il pilota di Cerreto Guidi, che aveva organizzato la gara all’ultimo minuto, arrivando poi a debuttare con la Skoda Fabia R5 della Metior Sport e con al fianco per la prima volta il versiliese Giuliano Manfredi, ha vinto di forza, passando al comando dalla prima prova speciale del sabato, per poi non lasciare più la testa della corsa sino alla bandiera a scacchi di ieri pomeriggio in piazza Vittorio Veneto a Larciano.

Uno scenario tutto nuovo, quello che Cavallini, portacolori della Scuderia Jolly Racing Team, si é trovato a gestire: dalla vettura mai guidata prima al copilota che aveva al fianco, nella gara dove ha fatto da navigatore agli esordi oltre venti anni fa. Tutte incognite che il pilota ha saputo “leggere” ed interpretare al meglio e già dopo le prime quattro prove aveva oltre 20” di vantaggio sugli inseguitori, nonostante le prime due prove disputate con un problema all’idroguida.

Poi, alla ripresa della gara, alla domenica, si è visto ridurre sensibilmente il vantaggio acquisito per un errore sulla prova di Buggiano, per poi perdere ulteriore terreno a causa di problemi di natura elettrica, quelli che avevano fatto avvicinare gli inseguitori. L’esperienza del pilota di alto livello ha avuto il suo peso sapendo gestire con la massima calma, una situazione che si era fatta delicata, cosa che ha poi consentito l’arrivare al successo. Un successo che sarà certamente un input importante per programmare la stagione sportiva, comunque con impegni mirati.

“Sono veramente felicissimo – commenta Tobia Cavallini – vincere davanti al pubblico di casa è fantastico! E’ stata una bella gara e prima di tutto vorrei fare i complimenti alla Jolly Racing Team per la bella manifestazione che ogni anno riesce ad organizzare, evolvendola in ogni dettaglio, valorizzando sempre di più i nostro fantastico territorio, bravi davvero! Per quanto riguarda la gara non è stato facile perché abbiamo avuto qualche problema iniziale con l’idroguida, che il team Metior ha prontamente risolto al primo parco. Con la macchina che funzionava siamo riusciti a finire con un buon vantaggio la prima parte di gara. Il secondo giorno invece prima un mio errore e poi un problema elettrico sull’ultima prova ci ha fatto veramente rischiare di perdere il rally, anche perché sia Artino che Pinelli, non mi hanno reso la vita per niente facile. Ci tengo a ringraziare Giuliano che è stato importantissimo durante la gara e determinante quando abbiamo avuto il problema elettrico, inoltre grazie davvero a tutti, tifosi ed amici per il grande calore dimostrato”.



Commenta con Facebook

Lascia un commento