Rally Ronde dei Vivai Pistoiesi: anche la terza edizione da record

COMUNICATO STAMPA

La gara è in programma per il 13-14 novembre ed ancora ha superato i cento iscritti. Quartier generale a Casalguidi, nell’hinterland pistoiese e partenze-arrivi al Centro Commerciale “Panorama”.
Nuovo record assoluto di adesioni per la terza edizione del Rally Ronde dei Vivai Pistoiesi. Sono infatti ben 114 gli equipaggi iscritti, superando quindi il successo della passata edizione (108) e d anche della prima  del 2008, quando gli iscritti furono “soltanto” 105.
Dunque, il prossimo fine settimana, il 13 e 14 novembre, il Comitato organizzatore della Pistoia Corse Sport, in collaborazione con l’ACI Pistoia, proporrà una nuova ed esaltante kermesse sportiva che nella sua breve storia ha avuto il proprio diagramma in crescendo, delineando e confermando quanto sia forte l’apprezzamento delle gare da rally “pistoiesi” in ambito regionale ed anche nazionale.
La ricetta del nuovo successo di quest’anno è molto semplice: è stato deciso di riproporre lo stesso format del 2009, quella del grande successo a tutto tondo per l’evento, sia per quanto riguarda la logistica che il teatro delle sfide, della Prova Speciale prevista, da percorrere quattro volte in due giorni. Viene perciò assicurata una gara snella, quella ideale per proseguire la forte tradizione dei rallies a Pistoia e provincia.

IL FORTE SOSTEGNO DELLE ISTITUZIONI.

Notevole anche per questa edizione della Ronde dei Vivai Pistoiesi, la immancabile collaborazione del già citato Automobile Club Pistoia, oltre che alla più ampio sostegno da parte della Provincia di Pistoia e delle Amministrazioni Comunali di Serravalle Pistoiese, Lamporecchio e Larciano, sui cui territori si sviluppa la gara.

I MOTIVI SPORTIVI: TUTTI A CACCIA DI CAVALLINI E LA SUBARU/PROCAR

Con ben 114 iscritti la gara ha da proporre un ampio ventaglio di argomenti. Quello principale sarà la “caccia grossa” al fiorentino di Cerreto Guidi Tobia Cavallini, che torna in un rally pistoiese con una vettura pronta a farlo ri-vincere. Si, perché lo scorso aprile il pilota del Team Canado Club-Energy Star vinse il “Città di Pistoia” e per bissare l’alloro ha bussato alla porta di Procar Rally Team per poter salire di nuovo sulla loro Subaru Impreza WRC modello ’99, un vero e proprio pezzo di storia sportiva, che tra l’altro Cavallini ha già guidato per diverse occasioni fino al 2007 (Motor Show). Avrà il numero uno sulle fiancate, il pilota portacolori della Pistoia Corse e per tutti sarà il riferimento principale per puntare al vertice della classifica. Non solo Cavallini (protagonista sfortunato quest’anno del Campionato Italiano Rally), al “Vivai”, in quanto l’elenco iscritti, diffuso nella mattina odierna, vede al via, sempre con una vettura WRC (una Ford Focus) il gentleman aretino Raffaello Fidanza mentre tra le Super 2000 svetta la Abarth Grande Punto firmata anch’essa Procar, di Alessandro Giannini, pronto anche lui a puntare al podio.  Da segnalare al via anche alcuni altri “pezzi” di storia sportiva, come la BMW M3 del sempreverde pratese Brunero Guarducci e la Lancia HF Integrale del locale Andrea Corsini.
La pattuglia delle agili e potenti Super 1600, nello specifico tutte Renault Clio,  è capitanata dal pisano Straffi, uno che punta in alto ed un occhio molto attento per prestazioni di alto livello si deve darlo puntando alla categoria R3, dove si sottolinea la presenza di un altro grande protagonista del Campionato Italiano, Stefano Bizzarri, Campione uscente del Trofeo Clio Top e recente vincitore della serie francese a Como. Bizzarri cercherà pure lui, con la New Clio/Rally Point, di salire sopra il podio assoluto.
Si annuncia frizzante il confronto in Gruppo N, le vetture derivate dalla serie, caratterizzato dalla presenza delle potenti Mitsubishi Lancer EVO a trazione integrale. All’esperto Alessandro Gori si opporranno soprattutto il fiorentino Paolo Ciuffi, il giovane montecatinese Paolo Moricci ed il poliziotto pistoiese Davide Giordano, mentre Federico Zelko è alle prime armi con la berlina nipponica. Tutti sono in grado di salire molto in alto in classifica, in caso poi di strada bagnata o comunque a scarsa aderenza la trazione integrale farà la sua parte portandoli a grandi soddisfazioni.
Rilevante anche la presenza delle piccole e potenti vetture della classe R2. Dal maremmano Sinibaldi al lucchese Mori (entrambi con la Citroen C2) per arrivare a Matteucci con la Renault Twingo Gordini si aspettano riscontri cronometrici di alto livello.
Tre le vetture storiche al via in un contesto che per regolamento accetta soltanto dieci iscritti per la categoria. Sono due Porsche (Francesco Domenici con un modello 911 e Vincenzo Rossi con una 356 della Casa di Stoccarda) ed una Autobianchi A112, quella di Massimiliano Fognani.

QUARTIER GENERALE A CASALGUIDI PRESSO LA DITTA “PAZZAGLIA”PARTENZE, ARRIVI, RIORDINI E ASSISTENZA AL “PANORAMA”

Sede della gara sarà Casalguidi, alle porte di Pistoia, alle pendici dei colli del Montalbano, presso la Ditta “Pazzaglia”, la partenza e l’arrivo saranno presso il Centro Commerciale “Panorama” di Pistoia, luogo divenuto una piacevole costante per i rallies pistoiesi, tra l’altro assai apprezzata per il fatto che è in grado di offrire uno spazio assai ampio e funzionale. Oltre alle partenze ed arrivi, infatti, nell’Area Pallavicini saranno organizzati il Parco di Assistenza ed anche i riordinamenti che faranno da intervallo alle “piesse”, come accaduto anche al Rally Città di Pistoia nello scorso aprile.

LA PROVA SPECIALE: TORNA LA “SAN BARONTO”.

“San Baronto”, è lo stesso nome del duemilanove. La Prova Speciale proposta, che verrà percorsa per quattro volte, prende il nome dalla località stessa: il teatro dei duelli sarà la Strada Provinciale numero 9, che da Casalguidi conduce a San Baronto (e da lì a poi Vinci e Lamporecchio). Si presenta come una “piesse” completa: il primo tratto, circa cinque chilometri in salita (conosciuta dai più celebrati Campioni di ciclismo oltre che da molti appassionati del pedale), pare un percorso fatto per una cronoscalata, con carreggiata larga a fondo perfetto con presenti tutte le misure di sicurezza idonee per l’evento. La parte restante della prova si immette in un tratto della “vecchia” prova speciale di Larciano del “Città di Pistoia”, con carreggiata leggermente più stretta e guidata con un mix di salita e discesa su un fondo pressoché perfetto anche in questo caso.

IL PROGRAMMA DI GARA.

Motori accesi con le verifiche amministrative e tecniche previste per sabato 13 novembre presso le Officine Pazzaglia  Trav. V.le Europa, 91  in Casalguidi (PT) dalle ore 08.00 alle ore 13.00 ed a seguire, dalle ore 13.30 alle ore 17.00, si svolgeranno le ricognizioni autorizzate, con vetture di serie e nel pieno rispetto del Codice della Strada.
La partenza primo concorrente avverrà poco dopo, alle ore 19.00, dal  Centro Commerciale “Panorama”, vicino alla zona Industriale di Sant’Agostino. I concorrenti si sfideranno subito, con le prime due Prove Speciali per poi entrare nel riordinamento notturno a partire dalle ore 23,07. Domenica 14 novembre il confronto prevede le restanti due “piesse”: riprenderà alle ore 08,00 per terminare alle 12,22 con la premiazione sul Palco di Arrivo, sempre al “Panorama”.
Lo scorso anno, la gara, venne vinta dall’equipaggio ufficiale Abarth nel Campionato Italiano, composto da Luca Rossetti-Matteo Chiarcossi (Abarth Grande Punto S2000).

Tags:



Commenta con Facebook

2 commenti a “Rally Ronde dei Vivai Pistoiesi: anche la terza edizione da record”

  1. Monica scrive:

    Buongiorno mi sapreste dire gli orari di chiusura strade? Grazie.

  2. Giovanni scrive:

    il solito disastro, strade chiuse fino a domenica alle 14.
    un morto c’è già scappato l’anno scorso… vediamo un po’ se gli serve fare il bis per decidersi a smettere di organizzare queste buffonate.

Lascia un commento