ciocchetto-puntata

Puntata 80 (PS80) – 22° Rally Il Ciocchetto

Chiusura di stagione in grande stile al 22° rally Il Ciocchetto, classico appuntamento “natalizio” rallystico, che ha visto primeggiare Gabriele Ciavarella, navigato da Alessio Rombi, al debutto su Ford Fiesta R5. Una gara non priva di insidie a carattere sportivo anche per la seconda posizione di Rudy Michelini, che dopo aver provato ad attaccare il leader ha dovuto difendere il secondo gradino del podio dal camaiorese Emanuele Dati che, dopo aver tolto la ruggine e risolto alcuni problemi al freno a mano della sua Peugeot 207 S2000, ha incalzato il pilota lucchese fino all’ultima prova speciale.

Nella puntata la sintesi completa del 22° Rally Il Ciocchetto con le immagini dei Top-Ten, dei principali ritirati e di tutte le classi.

Al quarto posto ha chiuso l’aostano Elwis Chentre, affiancato da Gualtieri, su una Abarth Grande Punto S2000. Il pilota di Roisan, neo Campione della Coppa Italia, ha sofferto il suo debutto sulle insidiose strade del “Ciocchetto”.  Il ventaglio della top five è stato completato da valdinievolino Gabriele Tognozzi, tornato alla guida di una trazione integrale dopo diversi anni. Con la Impreza STi N14, affiancato da Pinelli, ha corso la prima metà di gara con difficoltà all’idroguida, riuscendo comunque a resistere sino all’epilogo nonostante anche non conoscesse la vettura.

In sesta posizione Luca Panzani, navigato da Federico Grilli, al debutto su Citroen C2 Max protagonisti di una prestazione maiuscola  hanno saputo inserirsi nella lotta di vertice già dalla prima prova speciale per confermare poi la leadership, oltre alla top-ten assoluta, nel gruppo R e in classe R2. Settimana posizione assoluta per il garfagnino Federico Santini, su Renault Clio Williams, davanti al biellese Massimo Lombardi (Peugeot 207 S2000), pure lui visto in grande spolvero nel finale dopo aver sofferto, in apertura, delle strette strade del comprensorio de Il Ciocco.

Nona posizione assoluta per Andrea Marcucci, navigato dal fido Richard Gonnella, che al debutto sulla vettura aspirata transalpina quattro ruote motrici, ha dimostrato una ottima prestazione attardata solo da una panne elettrica nella fasi di apertura. Decima posizione assoluta, conquistata proprio nel finale di gara, per Claudio Arzà, navigato per l’occasione da Titti Ghlardi, su Renault Clio R3.

La gara ha portato sfortuna a diversi “nomi” attesi ad una prestazione maiuscola: il primo ad uscire di scena è stato Andrea Simonetti (Renault Clio R3), incappato in un incidente poco dopo il via della PS 1, la stessa sorte è poi toccata lungo la PS 3 a Luca Pierotti, a Paolo Lenci e a Vittorio Barsotti, mentre Egisto Vanni, vincitore dell’edizione 2005, si è fermato a metà giornata per rottura di un semiasse. Sfortuna anche per Lorenzo Bonuccelli, fino al penultimo tratto cronometrato 8° assoluto e 1° di classe R3C al debutto con la Clio, che proprio sulla speciale di chiusura è stato costretto al ritiro per una toccata.

Classifica finale assoluta 22° Rally Il Ciocchetto:

  1.  Ciavarella-Rombi (Ford Fiesta) in 29’15.83;
  2. Michelini-Angilletta (Peugeot 207 S2000) a 4.14;
  3. Dati-Ciucci (Peugeot 207 S2000) a 12.61;
  4. Chentre-Gualtieri (Fiat Punto S2000) a 57.68;
  5. Tognozzi-Pinelli (Subaru Impreza Sti N14) a 1’17.53;
  6. Panzani-Grilli (Citroen C2 Max) a 1’57.60;
  7. Santini-Barsotti (Renault Clio Williams) a 2’06.44;
  8. Lombardi-Rossi (Peugeot 207 S2000) a 2’22.24;
  9. Marcucci-Gonnella (Peugeot 207 S2000) a 2’24.57;
  10. Arza’-Ghilardi (Renault Clio R3) a 2’26.99.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



Commenta con Facebook

Lascia un commento