liburna-asfalto-youtube

Video sintesi Top-Ten 2° Rally Coppa Liburna Asfalto

Ha iniziato il 2013 come aveva concluso la stagione passata, Carlo Alberto Senigagliesi. Il pilota pisano, aveva vinto lo scorso novembre la sua ultima gara stagionale a Pomarance ed oggi, alla seconda edizione della Coppa Liburna Asfalto ha dato continuità alle sue soddisfazioni aggiudicandosela a bordo di una Renault Clio Super 1600, sulla quale ha corso affiancato dal copilota locale Giacomo Morganti.

Nei prossimi giorni pubblicheremo la sintesi completa della gara con le intrerviste e i passaggi di tutte le classi moderne e storiche.

Un successo, quello di Senigagliesi, maturato dalla terza prova speciale, il primo giro sulla celebre “Traversa Livornese, quando il sino ad allora leader della gara, il pistoiese Paolo Moricci, al via con una Mitsubishi Lancer EVO IX gruppo R ha dovuto alzare bandiera bianca per rottura della trasmissione. Il driver di Montecatini Terme aveva preso il comando con un attacco deciso sul primo giro della “piesse” di Sassetta, altro celebre tratto competitivo di livello superiore. All’attacco di Moricci aveva risposto in concreto proprio Senigagliesi, chiudendo la prima porzione di gara con un passivo di soli 4”7 dal leader, facendo presagire un finale di gara quanto mai incandescente.

Dopo lo stop forzato di Moricci, per problemi meccanici sulla PS3, Senigagliesi (tornato alla guida di una vettura S1600 dopo due anni) ha cercato di gestire al meglio la situazione riuscendo a controllare ciò che accadeva alle sue spalle, soprattutto tenendo d’occhio le incursioni del 24enne piacentino Andrea Carella, al suo debutto sulle strade livornesi, in gara con la piccola ma efficace Renault Twingo Gordini da 1600cc. Alla fine, proprio Carella ha chiuso al posto d’onore con una prestazione cristallina, riuscendo a sua volta a contenere gli attacchi che gli arrivavano da diverse parti, in special modo dal locale Alessio Mori (Renault Clio S1600) e dell’esperto Fabio Bolognesi (Mitsubishi Lancer EVO IX gr. N).

Tra le vetture storiche il successo è andato alla VolksWagen Golf GTI dell’elbano Massimo Giudicelli, con le due Autobianchi A112 Abarth di PAoletti e Becherini ai posti d’onore.

Alcune foto dei Top-Ten:

CLASSIFICA ASSOLUTA (top ten)

  1. Senigagliesi-Morganti (Renault Clio S1600) in 31’03.1;
  2. Carella-Cresta (Renault Twingo Grodini) a 8.3;
  3. Bolognesi-Baldi (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 21.1;
  4. Mori-Meini (Renault Clio S1600) a 26.7;
  5. Bertini-Ferrari (Renault Clio Williams) a 1’24.8;
  6. Guarducci-Bazzani (Bmw M3) a 1’37.1;
  7. Leone-Giannarini (Abarth Grande Punto) a 1’45.1;
  8. Volpi-Raugi (Citroen C2 Vts) a 2’11.5;
  9. Morelli-Simi (Renault Clio Rs) a 2’15.8;
  10. Guidi-Baldo (Peugeot 106 Rally) a 2’28.4.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



Commenta con Facebook

Lascia un commento