ciocchetto-video-topten

Video sintesi Top-Ten 22° Rally Il Ciocchetto

Grande chiusura stagionale al 22° Rally il Ciocchetto, classico appuntamento che coniuga sport e feste natalizie, con la vittoria del pilota massese, debuttante con la Ford Fiesta R5, arrivata al termine di una gara decisamente accesa con il lucchese Rudy Michelini (Peugeot 207 S2000). Ha completato il podio il versiliese Emanuele Dati, rientrante dopo una lunga pausa, anche lui al via con una 207 S2000.

Dopo aver conosciuto forti espressioni di stima da parte dei piloti con il pieno di iscrizioni, il successo dell’evento è stato decretato oggi da uno spettacolo di alto livello. Uno show misto al grande agonismo messo in campo da tutti gli equipaggi su un percorso come tradizione vuole assai selettivo e reso ancora più difficile dalle condizioni meteorologiche.

E’ il massese Gabriele Ciavarella, in coppia con Alessio Rombi, sulla nuovissima Ford Fiesta R5, il vincitore del 22° Rally Il Ciocchetto, svoltosi sulla classica lunghezza di dodici Prove Speciali, disegnate come consuetudine interamente dentro il comprensorio del Ciocco.

Il confronto in gara è stato acceso dai primi chilometri, con la leadership andata subito in mano a Ciavarella, che proprio nelle strade del Ciocco ha preso contatto per la prima volta con la vettura “dell’ovale blu”, vedendosi contrastare con decisione dal lucchese Rudy Michelini, assecondato dal fido Angilletta, sulla Peugeot 207 S2000. Per tutta la lunga giornata Ciavarella e Michelini hanno duellato sul filo dei decimi di secondo, alla fine ha prevalso Ciavarella, Michelini ha chiuso alle sue spalle con un’altra prestazione maiuscola precedendo sul podio il versiliese Emanuele Dati, in coppia con Ciucci, anche loro su una 207 S2000. Dati è rientrato alle competizioni dopo oltre un anno di pausa soffrendo quindi il ritmo serrato  che ha caratterizzato l’attico della gara, comunque meritandosi in pieno il “bronzo”.

Ai piedi del podio, quarto, ha chiuso l’aostano Elwis Chentre, affiancato da Gualtieri, su una Abarth Grande Punto S2000. Il pilota di Roisan, neo Campione della Coppa Italia, ha sofferto il suo debutto sulle strade del “Ciocchetto” offrendo comunque una prestazione in progressione.  Il ventaglio della top five è stato completato da valdinievolino Gabriele Tognozzi, tornato alla guida di una trazione integrale dopo diversi anni. Con la Impreza STi N14, affiancato da Pinelli, ha corso la prima metà di gara con difficoltà all’idroguida, riuscendo comunque a resistere sino all’epilogo nonostante anche non conoscesse la vettura.

La gara ha portato sfortuna a diversi “nomi” attesi ad una prestazione maiuscola: il primo ad uscire di scena è stato Andrea Simonetti (Renault Clio R3), incappato in un incidente poco dopo il via della PS 1, la stessa sorte è poi toccata lungo la PS 3 a Luca Pierotti, a Paolo Lenci e a Vittorio Barsotti, mentre Egisto Vanni, vincitore dell’edizione 2005, si è fermato a metà giornata per rottura di un semiasse. Sfortuna anche per Lorenzo Bonuccelli, fino al penultimo tratto cronometrato 8° assoluto e 1° di classe R3C al debutto con la Clio, che proprio sulla speciale di chiusura è stato costretto al ritiro per una toccata.

Fotografie dei Top-Ten assoluti (agenzia Foto Frame):

Classifica finale assoluta 22° Rally Il Ciocchetto:

  1.  Ciavarella-Rombi (Ford Fiesta) in 29’15.83;
  2. Michelini-Angilletta (Peugeot 207 S2000) a 4.14;
  3. Dati-Ciucci (Peugeot 207 S2000) a 12.61;
  4. Chentre-Gualtieri (Fiat Punto S2000) a 57.68;
  5. Tognozzi-Pinelli (Subaru Impreza Sti N14) a 1’17.53;
  6. Panzani-Grilli (Citroen C2 Max) a 1’57.60;
  7. Santini-Barsotti (Renault Clio Williams) a 2’06.44;
  8. Lombardi-Rossi (Peugeot 207 S2000) a 2’22.24;
  9. Marcucci-Gonnella (Peugeot 207 S2000) a 2’24.57;
  10. Arza’-Ghilardi (Renault Clio R3) a 2’26.99.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



Commenta con Facebook

Lascia un commento