rally-carnvale-puntata-82

Puntata 82 (PS82) – 33° Rally del Carnevale

Un rientro così entusiasmante per Caldani che ha saputo sfruttare al meglio il mezzo, come potete vedere anche dalle immagini del video, riuscendo inoltre ad aggiudicarsi quattro delle sei prove in programma e lasciando al lombardo Gianesini una prova speciale  e l’altra al giovane e velocissimo Panzani . Proprio quest’ultimo è stato il protagonista della manifestazione riuscendo a cogliere addirittura la terza piazza assoluta finale con a fianco per la prima volta Lazzerini con la piccola Renault Twingo R2  sfruttando al meglio la perfetta conoscenza del percorso  in cui abita.

All’interno della puntata la sintesi con i Top-Ten, i principali ritirati, le classi e le interviste ai protagonisti del 33° Rally del Carnevale.

Costante e veloce anche il duo Gianesini-“Fulvione” alla sua prima gara in terra toscana con la Renault Clio S1600 della Top rally. Il duo lombardo ha sempre mantenuto la piazza d’onore assoluta riuscendo a ben adattarsi al veloce e guidato percorso allestito dalla Balestrero per questa edizione di successo del Rally del Carnevale per la prima volta ospite dell’entroterra lucchese.

Grande gara anche del locale Paolinelli che con Castiglioni ha di poco mancato il podio cogliendo alla fine la quarta piazza difendendosi dagli attacchi del rientrante Cecchettini avente a fianco Ciucci giunto alle sue spalle. Tucci per la prima volta in una gara lucchese si è ben adattato al percorso reso viscido dalla pioggia dei giorni precedenti che ha dato ulteriormente suspence alla gara; alla fine Tucci con Micalizzi riesce a guadagnare la sesta piazza assoluta con la Renault Clio S1600davanti a Marcheschi che invece era all’esordio con la Clio R3 in coppia con la Baldacci e che guadagna nelle ultime prove alcune posizioni.

Il giovane equipaggio lombardo Scattolon-Grimaldi con la Peugeot 208 R2B ha ulteriormente accresciuto confidenza con la vettura cogliendo l’ottava piazza assoluta davanti al rientrante (dopo quattro anni di assenza) Nieri-Celli invece con laRenault Clio Williams. Chiudono i top ten Pellegrini-Manfredi con la Renault Clio S1600 con una gara in crescendo prendendo sempre più confidenza con la vettura francese che utilizzavano per la seconda volta.

La manifestazione organizzata dalla Scuderia Balestrero di Lucca e che per la prima ha interessato la Piana di Lucca in versione Rally Day era valevole per il neonato Mickey Mouse Open Rally  ed ha visto per la sezione navigatori come primo leader Michele Perna e per la sezione piloti due conduttori a parti merito: Lombardi vincitore della combattuta classe N3 e Orsi invece della classe N2. Grande successo di pubblico che, numerosissimo, ha seguito con passione e competenza la manifestazione sia nelle prove speciali che nel “Villaggio Rally” allestito a Capannori nelle vicinanze del comune.

Tra i ritiri eccellenti Gaddini su Clio R3 subito fuori nella prova d’apertura, Galliani (Clio S1600) uscito sulla quarta prova, Lenci invece anzitempo fermo per noie elettriche, il rientrante Ciuffi fermo per rottura del differenziale e gli attesi Vittorio Barsotti in coppia con il fratello Federico (sfortunato navigatore che riporta sempre i danni conseguiti al Rally Valli Piacentine del 2010) quest’ultimo ritornato alle corse proprio nella gara di casa ed invece tradito dalla rottura di un semiasse nelle prime battute di gara.

Classifica finale assoluta 33° Rally del Carnevale:

  1. Caldani-Perna (Mitsubishi Lancer Evo IX) in 26’26”7
  2. Gianesini-“Fulvione” (Renault Clio S1600) a 33”8
  3. Panzani-Lazzerini (Renault Twingo) a 37”1
  4. Paolinelli-Castiglioni (Renault Clio S1600) a 48”0
  5. Cecchettini-Ciucci (Renault Clio S1600) a 51”4
  6. Tucci-Micalizzi (Renault Clio S1600) a 51”5
  7. Marcheschi-Baldacci (Renault Clio R3) a 1’05”3
  8. Scattolon-Grimaldi (Peugeot 208) a 1’11”2
  9. Nieri-Celli (Renault Clio Williams) a 1’12”3
  10. Pellegrini-Manfredi (Renault Clio S1600) a 1’19”4

Classifica finale di classe 33° Rally del Carnevale (formato PDF).

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



Commenta con Facebook

Lascia un commento