rally-valdinievole-video-topten-2

Video Top-Ten 33° rally della Valdinievole

La gara organizzata dalla Jolly Racing Team ha regalato due giorni di intense emozioni, con Gabriele Tognozzi che ha ribadito il suo particolare feeling con il percorso “di casa”. Sfortuna per l’atteso Luca Artino, fermo per una “toccata” durante la prima prova della domenica Grande prestazione di Pinelli-Nesti (Ford Fiesta R5), secondi assoluti, ottimo terzo l’esperto lucchese Lenci (Peugeot 306 Maxi).

Sono Gabriele Tognozzi e Francesco Pinelli, al debutto con una Skoda Fabia R5, i vincitori della spettacolare 33^ edizione del Rally della Valdinievole, secondo round del Campionato regionale Aci Sport Toscana/Umbria e primo appuntamento del Centro Rally Series.

La gara, inziata con i doppi passaggi cronometrati a Larciano e Lamporecchio, con i quali aveva preso il comando il già due volte vincitore della gara (2015 e 2016) Luca Artino, con la solita Skoda Fabia R5. Una leadership risicata, proprio perché Tognozzi gli si era messo in scia con decisione nonostante avesse da “vestirsi” la vettura che guidava per la prima volta. Il campione Toscano in carica ha poi alzato bandiera bianca durante la quinta prova per una “toccata” con la quale ha danneggiato irreparabilmente una sospensione anteriore della sua Fabia, lasciando quindi via libera a Tognozzi, che poi ha saputo gestire con maestria la testa della corsa sino alla bandiera a scacchi. Il pilota di Buggiano, navigato da Pinelli ha quindi fatto suo il “Valdinievole” per la nona volta

Spettacolare seconda piazza assoluta all’ultimo tuffo per un altro pilota di Buggiano, Fabio Pinelli, in coppia stavolta con il grossetano Nesti. Alla sua seconda gara con la Ford Fiesta R5 dopo la terza posizione ottenuta al “Ciocco” a marzo, Pinelli ha capitalizzato al meglio l’esperienza in lucchesia con la vettura “dell’ovale blu”, riuscendo a contenere i ripetuti attacchi dell’evergreen lucchese Mauro Lenci, in coppia con Celli, sulla datata ma sempre performante Peugeot 306 Maxi. E’ stata necessaria infatti l’ultima prova in programma per definire il podio alle spalle di Tognozzi, con il duello Pinelli-Lenci decisamente spettacolare.

Quarta piazza assoluta per l’avvocato lucchese Luca Pierotti, in coppia con Manuela Milli sulla consueta Peugeot 208 R2. Sempre nei quartieri alti della classifica, ha sugellato due intensi giorni di gara con una nuova performance cronometrica esente da errori.

Quinto ha finito il pratese Brunero Guarducci, in coppia con Migliorati, anche lui alla prima esperienza con una Hyundai i20 R5. Guarducci ha cercato soprattutto di trovare il miglior dialogo con la vettura. Sesto ha concluso Luca Fagni, di Lamporecchio. Ha sfruttato al meglio la “vecchia” ma efficacissima Renault Clio Maxi, assecondato al meglio da Massaro, pur sudando freddo per alcuni problemi di natura elettrica, ovviati bene dal team, andando a cogliere il miglior risultato assoluto in carriera.

Classifica finale assoluta 33° rally della Valdinievole:

  1. Tognozzi-Pinelli (Skoda Fabia) in 51’44.1;
  2. Pinelli-Nesti (Ford Fiesta) a 36.4;
  3. Lenci-Celli (Peugeot 306 Maxi) a 43.9;
  4. Pierotti-Milli (Peugeot 208) a 1’51.6;
  5. Guarducci-Migliorati (Hyundai i20) a 2’22.0;
  6. Fagni-Massaro (Renault Clio Maxi) a 2’25.9;
  7. Fiore-Gaggia (Renault New Clio) a 3’28.3;
  8. Incerpi-Monti (Peugeot 106) a 3’37.6;
  9. Mori-Cesaretti (Bmw M3) a 3’41.4;
  10. Lenzi-Carabellese (Fiat Punto Kit) a 3’42.6;

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



Commenta con Facebook

Lascia un commento