catelani-bertoneri-articolo

Valerio Catelani e Daniela Bertoneri un dramma al Rally Coppa Città di Lucca

Valerio Catelani e Daniela Bertoneri un dramma al Rally Coppa Città di Lucca, una festa finita in lutto.

Ancora non è alba quando si consuma un dramma che rimarrà nel cuore di tutti gli appassionati. Ad inizio del secondo giro, del Rally Coppa Città di Lucca sono da poco partiti i primi nel secondo passaggio di una delle prove speciali classiche della manifestazione organizzata dalla scuderia Balestrero, quella di Brancoli, una prova ad anello che in pratica parte ed arriva nel giro di poche decine di metri. Mai verificati incidenti di rilievo, ma ecco gli scarni fatti: parte alle 4.12 l’equipaggio numero 7 Catelani-Bertoneri, allo loro seconda esperienza con la Peugeot 207 Super2000, dopo poco 3 km. ad un tornantino destro del gruppo di case che incontrano si girano, si spenge la macchina, si riaccende dopo alcuni tentativi e riparte. Dopo qualche centinaia di metri su una sinistra 2 il duo esce di strada, e si infila dopo aver abbattuto un muretto in un buco che poi si scopre fosse una vecchia carbonaia. Vista la curva da affrontare e apparentemente senza alcuna traccia, l’assenza di persone in quel punto, solo dopo il passaggio di tre vetture, cioè alla quarta vettura ci si accorge che è uscita la macchina perchè prende fuoco e le fiamme in pochi attimi hanno avvolto la vettura che era sottostrada e poco visibile. Si fermano perciò Fonaciari, Caldani e via via anche gli altri, nel frattempo sono partiti anche tutti i mezzi di servizio di inizio prova: ROR (Rescue Off Road), Decarcerazione, Ambulanze. Niente è stato possibile fare, i due sfortunati conduttori sono rimasti dentro la vettura e purtroppo sono deceduti, dirà il medico che ha effettuato l’autopsia, per aver esalato i fumi sprigionati dal fuoco. Un drammatico epilogo per i due sfortunati conduttori che da oramai otto anni erano parte fissa dei rally toscani e che avevano alle spalle diverse stagioni vissute da protagonisti nel Challemge di zona. Cosa sia successo lo demandiamo alle Autorità competenti certo è che si sono combinati più elementi negativi che hanno poi portato al peggior epilogo che si potesse immaginare. La devastazione di questo evento è rimasta nel cuore di tutti, lacrime che silenziosamente sono scese da chi ha conosciuto questi ragazzi, da chi non conoscendoli si è immedesimato nel dramma e ha pianto per l’assurdità di quanto successo. Migliaia di persone hanno parteciapto alla fiaccolata che è stata, di impulso, organizzata da un pugno di ragazzi/e sul luogo dell’incidente dove oltre ad un numero straordinario di persone presenti ha colpito l’irreale silenzio che ha accompagnato la breve camminata dalla piccola chiesa alla curva dove si è consumato il dramma. Un silenzio diremo assordante che ha mostrato il lato che talvolta viene tralasciato e travisato delle donne e degli uomini di questo mondo che sembra in perfetta contraddizione vista l’esasperazione mostrata in certi momenti. Invece nel brancolese, alla fiaccolata, tutti in maniera indistinta hanno mostrato il lato umano che ognuno ha dentro di se, il dolore che tutti hanno mostrato, le debolezze che ognuno ha. Analoghi sentimenti hanno accompagnato il giovedì successivo all’incidente i funerali effettuati a Forte dei Marmi dove sia Daniela che Valerio erano conosciutissimi e dove è stato dato l’ultimo saluto. Un fiume di persone ha assistito alla funzione, rappresentanti delle quattro ruote, campioni come Kubica, Andreucci, o semplici piloti o navigatori, preparatori, ufficiali di gara, semplici appassionati, o semplici amici o conoscenti, tutti uniti dal profondo dolore per questa improvvisa e drammatica scomparsa.

Daniela Bertoneri e Valerio Catelani

Da sempre appassionati di motori, prima di approdare ai rally Valerio è kartista con ottimi risultati e questo gli permette di avere una grande sensibilità nel regolare le sue vetture e di dare ai vari preparatori indicazioni centrate sul comportamento delle stesse. Nel 2000 vince l’Open Master nei kart e crea la sua struttura la CTL Motorsport, dopo aver proseguito con i kart nel 2003 esordisce nei rally con la gara quasi di casa, il Rally del Carnevale con una Citroen Saxo VTS gruppo A e con a fianco un altro esordiente Mauro Benassi. Inizierà così la sua carriera nei rally: nel 2004 inizia a correre con Daniela e nel 2006 invece prendono contatto con la Renault Clio RS, al Ciocco distruggono la vettura, ma successivamente è un trionfo e nel 2007 si aggiudicano la classe N3 della VI Zona. Nel 2008 cambiano vettura e passano alla più impegnativa Mitsubishi Lancer Evo IX dove addirittura nel 2009 si aggiudicano la versione Challenge del Rally del Ciocco oltre che ottenere ottime prestazioni a livello anche assoluto. Fino ad arrivare ai giorni nostri dove il duo è protagonista sia del Challenge che dell’Open Rally e poi quella sinistra 2 che ha drammaticamente posto fine alla loro esistenza e che ha colpito tutti noi.

Ciao ragazzi, ci mancherete!

 

Tags: ,



Commenta con Facebook

Un commento a “Valerio Catelani e Daniela Bertoneri un dramma al Rally Coppa Città di Lucca”

  1. […] è stato facile preparare un video in loro memoria. Non è stato facile tornare con la memoria al tragico evento della notte del 22 Luglio 2012, ma ci sentivamo in dovere di farlo per loro e per tutti gli amici e parenti che li hanno ricordati […]

Lascia un commento