Paddon-Pons Valtiberina 2012

Di nuovo profumo “mondiale” alla 7° Ronde Valtiberina

COMUNICATO STAMPA

La quarta prova del Challenge Raceday Ronde Terra, in programma in provincia di Arezzo per il 2 e 3 marzo, torna a proporre le sfide cronometrate in uno scenario iridato, per adesso non rivelato per motivi di sicurezza. Iscrizioni aperte sino al 23 febbraio, per questa gara realizzata sempre in collaborazione con la Valtiberina Motorsport. Ha confermato la sua presenza il due volte vincitore della gara, il sammarinese Denis Colombini, che sarà al via con una Skoda Fabia S2000.

Saludecio (Rimini), 19 febbraio 2013 La settima edizione della Ronde Valtiberina, in programma per il 2 e 3 marzo a Sansepolcro, in provincia di Arezzo, è nel pieno della fase delle iscrizioni, periodo che si allungherà sino a sabato 23 febbraio

Paddon-Pons Valtiberina 2012

Paddon-Pons alla 6° Ronde Valtiberina

PRS Group e Valtiberina Motorsport, le “menti” organizzative della gara, quarto atto del Challenge Raceday Ronde Terra, hanno confezionato un evento in parte rinnovato, peraltro di nuovo con un “respiro” iridato. Come accadde per lo scorso anno con l’aver adottato la prova speciale dell’Alpe di Poti, anche per il 2013 lo scenario delle sfide sarà di livello elevato. Sempre “mondiale”. Non viene per adesso rivelato in quanto si vuole conferire la massima trasparenza al confronto sportivo evitando ricognizioni abusive che possono anche creare disturbo alla popolazione residente. Ma si può star certi, si tratta di una strada che ha contribuito a scrivere pagine di grande storia sportiva.

IL CARATTERE MONDIALE DELLA PROVA SPECIALE

Nel “Sanremo” del 1989, questa “piesse” se la aggiudicò Miki Biasion, con la Lancia Delta Martini con la inconsueta livrea “rossa”. In quell’anno erano presenti i vari Carlos Sainz, Juha Kankkunen, Didier Auriol, Dario Cerrato, Andrea Aghini e lo spettacolare Marc Duez. Riavvolgendo il nastro dei ricordi, si vede che ancor prima, tra gli anni ‘70 e la fine degli anni ‘80 la stessa prova fu già teatro di duelli per il “Sanremo” mondiale, con i varii Alen, Bettega, Rorhl, Fassina, Salonen che vi corsero dando spettacolo. Siamo dunque davanti ad un classico che viene riproposto quest’anno con i canonici quattro passaggi da regolamento (e con lo scarto del peggiore risultato siglato): sarà interessante leggere i riscontri cronometrici di vetture e piloti “del terzo millennio”.

UNA LOGISTICA RIVISTA

La gara torna sulla scena nazionale con nuovi stimoli, a partire dalla riconfermata validità per la serie Raceday, all’ingresso nel neonato Campionato Emiliano Romagnolo, Marchigiano e Sammarinese di Rally (visto che l’organizzazione è riminese), sino a proporre grandi novità per quanto riguarda la logistica. Verrà poi in parte modificata la location dell’Area Assistenza, prevista sempre nella Zona Industriale Santa Fiora, ma in altro sito rispetto ai precedenti anni.

TORNA DENIS COLOMBINI

Si segnala, tra gli altri, il ritorno in Valtiberina di uno dei mattatori delle gare su terra italiane: il sammarinese Denis Colombini, vincitore di due edizioni della gara con la Peugeot 307 WRC (2009) e con la Citroen Xsara WRC (2010). Per il duemilatredici Colombini sarà al via con la Skoda Fabia S2000 come gara test, seguito sul campo dagli ingegneri di Skoda Motorsport.

L’ACCORDO CON ERREVUTI’

Con Errevutì – Radio Valtiberina – emittente radiofonica della provincia di Arezzo con sede a Sansepolcro, è stato siglato un importante accordo di collaborazione. L’emittente, che ha ampia diffusione nelle province limitrofe, sarà la radio ufficiale del rally. Nei dieci giorni precedenti la gara, infatti, andranno in onda spot pubblicitari, interviste, commenti in diretta nei notiziari quotidiani. Inoltre, i DJ di Errevutì saranno presenti durante la cerimonia di partenza e di arrivo per allietare il pubblico, gli appassionati e piloti, con tanta musica e interviste ai protagonisti.

PROGRAMMA DI GARA

Dalle 8,00 alle 12,00 di sabato 2 marzo, giornata decisamente intensa, i concorrenti iscritti dovranno effettuare le operazioni di verifica amministrativa e tecnica e successivamente, chi lo avrà prenotato, potrà svolgere lo shakedown (ore 10,00 alle 13,00). Poi, dalle 13.30 alle 16.30 sono previste le ricognizioni autorizzate sul percorso, sino ad arrivare al tardo pomeriggio, con la cerimonia di partenza che avverrà dalle 19,01 sempre a Sansepolcro presso la Porta Fiorentina. I concorrenti posizioneranno le proprie vetture nel Parco Partenza situato in Viale Diaz e dopo il passaggio sul palco si porteranno al consueto Riordino notturno in Piazza di Torre Berta. L’indomani, domenica 3 marzo, le sfide, quattro passaggi sulla “piesse” con previsto come già accennato – lo scarto del peggiore risultato, in deroga alle regole vigenti, chiesta per dare equità al confronto sportivo essendo gara su fondo sterrato. I concorrenti usciranno dal Riordinamento notturno a partire dalle ore 7,31 per poi vedere sventolare la bandiera a scacchi dalle 16,30 con premiazione sul palco.

LO SHAKEDOWN A RICHIESTA

Di interesse per i concorrenti vi sarà la particolarità del test vetture da gara, lo Shakedown, il quale sarà previsto esclusivamente per coloro che ne faranno esplicita richiesta entro il 23 febbraio ed avrà un costo di 125 Euro più IVA per ogni vettura. L’effettuazione sarà condizionata al raggiungere il minimo di 25 vetture.

Lo scorso anno la gara ebbe il suo tocco internazionale con la presenza del giovane neozelandese Hayden Paddon, il quale vinse con la sua Mitsubishi Lancer Evolution, affiancato da Fabrizia Pons

Tags: ,



Commenta con Facebook

Lascia un commento