valdinievole-indiscrezioni-elenco

Le indiscrezioni sull’elenco iscritti del 28° Rally della Valdinievole

A poche ore dalla pubblicazione dell’elenco iscritti, le indiscrezioni parlano di un’edizione che potrebbe puntare le luci della ribalta su un confronto a due. E la probabile assenza di Max Danesi lascerebbe a Gabriele Tognozzi lo status di “accreditatissimo” al successo finale, pur con una vettura meno performante rispetto al diretto avversario Gabriele Ciavarella.

***AGGIORNAMENTO***: online l’elenco iscritti ufficiale (formato PDF).

Cinque giorni alla partenza. E se Larciano pare “scalpitare” oltre ogni aspettativa per quel Rally della Valdinievole divenuto graditissimo ospite, il circus della Sesta Zona attende i nomi di quelli che saranno i protagonisti dell’ennesimo appuntamento stagionale.

Oltre ottanta, i partecipanti al contesto di sabato 30 e domenica 1 luglio.

Indiscrezioni non ufficializzate ma che, tuttavia, parrebbero confermare le aspettative della vigilia. E se l’ultima ora sta mettendo seriamente in discussione la presenza del marlianese Massimiliano Danesi, atteso su Peugeot 207 Super2000 ed accreditato al bis dopo il successo nella precedente edizione, i “rumors” filtrati nell’ambiente rallistico sembrano indirizzare il proprio interesse verso un confronto a due per l’assoluta che chiamerebbe in causa il locale Gabriele Tognozzi ed il massese Gabriele Ciavarella.

Pare confermato alla partenza, il buggianese, uno che sull’asfalto valdinievolino ha sempre fatto il bello ed il cattivo tempo. Non avrà una trazione integrale, Tognozzi, ma si affiderà a quella Renault Clio R3 con cui ha dimostrato di poter ambire alle alte sfere della classifica. Sfrutterà la conoscenza del percorso e quel feeling ormai più che consolidato con la duemila “erre”, cercando l’ennesimo alloro da inserire in un palmares di casa che ha raggiunto dimensioni imbarazzanti. Ben più “attrezzato” sarà il massese, forte della muscolosità della sua Peugeot 207 Super2000 e deciso a confermare quel terzo gradino del podio conseguito nell’appuntamento inaugurale di Lido di Camariore.

Nel bel mezzo qualcosa più di semplici outsider. Come il montecatinese Paolo Moricci e la sua Mitsubishi Lancer Evo IX in configurazione R4, vettura in fase di sviluppo ma con cui il driver di casa potrebbe puntare al podio assoluto. A mettergli i bastoni proveranno Cristiano Matteucci, tornato sulla Renault Clio Super1600 e Fabrizio Nannini, da molti dato per partente su Peugeot 207 Super2000.

 

Tags: , , , ,



Commenta con Facebook

Lascia un commento