premiazioni-coppe-csai-2011

Premiati i conduttori Toscani titolati CSAI

Giovedì 13 settembre, presso l’Automobile Club di Firenze, la Delegazione regionale Toscana ha premiato i conduttori della regione vincitori di Trofei e Coppe CSAI per l’anno 2011.
Tra i presenti Paolo Ignesti, presidente del CONI Regionale Toscana, Alessandra Rosa direttrice AC Firenze, Roberto Misseri consigliere AC Pistoia e Sandro Tacconi funzionario del settore Sport della Regione Toscana.

Abbiamo intervistato Alessandra Rosa che ci ha rivelato in anteprima che il vicesindaco di Firenze, nonché assessore allo sviluppo economico e sport, si è detto interessato a ospitare la partenza del Rally d’Italia 2013 valido per il WRC.

Nell’occasione sono stati premiati:

Premiati settore Rallies:

  • Stefano Sinibaldi – TRA Gruppo R2
  • Andrea Aghini e Massimiliano Cerrai – Challenge 4° e 5° zona Super 2000
  • Jacopo Giannecchini – Vincitore assoluto Challenge 6° zona
  • Rudy Michelini e Michele Perna – Challenge 6° zona Super 2000
  • Paolo Moricci e Paolo Garavaldi – Challenge 6° zona Gruppo N
  • Alberto Nocentini – Challenge 6° zona Gruppo A
  • Luca Pierotti e Manuela Milli – Challenge 6° zona Gruppo R

Premiati settore Karting:

  • Marco Pastacaldi – Trofeo Nazionale KZ2
  • Riccardo Pera – 4° zona KF3
  • James Misso Totti – 4° zona KF2
  • Luca Bellandi – 4° zona 125 Prodriver

Premiati settore Fuoristrada:

  • Michael Adriani – Trofeo Nazionale CSAI Velocità Fuoristrada Gruppo N

Tags: , , , , , , , , , ,



Commenta con Facebook

8 commenti a “Premiati i conduttori Toscani titolati CSAI”

  1. Marco Cariati scrive:

    Ma guarda che combinazione… Della premiazione regionale, siccome non c’era traccia in giro, quindi chi l’ha organizzata si era dimenticato di svolgere la doverosa attività promozionale nei confronti degli sportivi, ne avevo parlato proprio ieri con Massimo Saltucci a cui ho chiesto le foto dell’evento. Docici ore dopo avergliene parlato ritrovo qui (sul sito di Saltucci) la notizia pubblicata. Eppure, Saltucci, che collabora con TuttoRally+ da decenni, non si era neppure preoccupato di segnalare questa notizia alla redazione. Così come in realtà mai si preoccupa di segnalare le notizie che riguardano i piloti toscani.

    La correttezza morale di un giornalista (specialmente nei confronti dei colleghi) consiste nel trovare le notizie da soli e poi anche nel ricordarsi di pubblicarle, evitando di appropiarsi delle idee altrui…

    Tanto vi dovevo…

  2. Caro Marco ti ringrazio per aver leggo la nostra ultima notizia e di averla apprezzata.
    La promozione e la diffusione della premiazione dei conduttori per i Trofei e Coppe CSAI per l’anno 2011 è stata gestita dal Delegato Regionale CSAI Luca Rustici.
    Luca, ha inviato il 20 Agosto, quindi con largo anticipo, una comunicazione chiara ai maggiori organi di stampa specializzata a riguardo di questo evento. Controllando tra gli indirizzi presenti come destinatari trovo anche quello di TuttoRally+, quindi credo che tu non sia proprio nella condizione di poter parlare di correttezza morale, soprattuto storpiando il nome, del nostro collaboratore Massimo Salvucci.

    Solo a titolo informativo volevo dirti che ProvaSpeciale.it è un sito gestito da una piccola redazione e non è di proprietà di Massimo Salvucci.

  3. Marco Cariati scrive:

    Cara Prova Speciale, inutile far finta di non capire. Non ho apprezzato affatto la notizia, che avreste dovuto dare già il 14 settembre o il 15, ma anche il 16 o il 17, cioè immediatamente dopo l’evento. Non l’ho apprezzata perché al posto di pubblicarla subito dopo esserci stati personalmente l’avete data il 20 settembre, 12 ore dopo che io avevo chiesto al “vostro-nostro” Salvucci (sulla mia tastiera la T e la V sono vicinissime) le foto. Ma soprattutto 7 giorni dopo l’evento. Bella considerazione per i piloti. O per loro vale la regola che possono sempre aspettare?

    Luca Rustici, delegato toscano Csai, ha redatto un comunicato stampa di presentazione della premiazione (presentazione appunto). Dopo lo svolgimento di una manifestazione – non dovrei essere io ad insegnartelo, ma se vuoi possiamo fare un po’ di doposcuola – è buo
    na regola comunicativa e giornalistica fare un comunicato stampa in cui si racconta che la manifestazione annunciata nei giorni precedenti si è regolarmente svolta (immagini un giornale che anticipa una manifestazione e poi si dimentica di racconatre la cronaca?). È questo quello che manca.

    Combinazione, dopo aver chiesto al “nostro-vostro” collaboratore Salvucci le immagini della premiazione e aver raccontato a lui l’amarezza di non trovare nulla in giro, fattore che mi conferma come la politica sportiva e quella economica di molti uffici stampa non tiene mai conto dei veri attori dei rally (piloti e copiloti appunto) la notizia l’ho ritrovata qui. Quindi, ribadisco il concetto: la correttezza morale di un giornalista (specialmente nei confronti dei colleghi) consiste nel trovare le notizie da soli e poi anche nel ricordarsi di pubblicarle, evitando di appropiarsi delle idee altrui…

    Per quanto riguarda l’ultima frase della tua risposta – “Solo a titolo informativo volevo dirti che ProvaSpeciale.it è un sito gestito da una piccola redazione e non è di proprietà di Massimo Salvucci” – conservo una scambio di mail avuto con qualcuno di voi che per un numero ha provato a collaborare con noi (e che per ora non pubblico) in cui mi si scrive che questo sito è gestito da due persone, Massimo Salvucci e Matteo Carli.

    Alla prossima replica, tanto qui sono…

  4. Non vogliamo continuare inutili polemiche su chi sia il più bravo e chi non sbaglia mai. ProvaSpeciale.it è un sito Web, non una testata giornalistica e i tempi sono quelli di chi lo fa per vera passione non per lavoro. La pubblicazione del video sulle premiazioni era già stato programmato per oggi. Solo per informazione un video del genere richiede ore di lavoro, quindi ti chiedo di smettere di dire che la sua uscita è una conseguenza di una tua telefonata. Per noi è finita qui. Grazie

  5. Marco Cariati scrive:

    Io non ho mai parlato del video, bensì della notizia, ma l’italiano lo leggi bene? E poi scusa, cosa stai dicendo? Tu hai la vera passione e noi giornalisti no?
    Quindi in TuttoRally+ o Autosprint non c’è un cronista appassionato perché ciò che fa lo fa per lavoro? Beh, se ti può consolare sono appassionato di rally e amo la mia professione, al punto da rispettarne tutte le regole…
    Per me è finita qui…

  6. Se tutta la questione è nata dal testo di questo articolo, puoi verificare tu stesso sul sito della CSAI: è uscito ieri il comunicato ufficiale riguardo le premiazioni dal quale abbiamo attinto direttamente ( http://www.csai.aci.it/index.php?id=455&news=7793 ) . Un saluto

  7. Marco Cariati scrive:

    Cara Prova Speciale che te lo spiego a fare? Tanto non vuoi capire cosa significa in lingua italiana quello che ho scritto! È evidente.
    Seguo il consiglio dei tanti che hanno letto la discussione e mi hanno scritto privatamente: non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere, non c’è peggior sordo di non vuol sentire…
    Ti saluto facendoti notare con soddisfazione che… ho colto nel segno (ma tanto forse non comprenderai a fondo neppure in questo caso). Vedrai, magari un giorno ci incontreremo e te lo spiegherò meglio.

  8. Marco, la tua presunzione è davvero inconcepibile. Ti fondi su supposizioni del tutto personali per attaccare ProvaSpeciale.it e più precisamente Massimo Salvucci. I panni sporchi si lavano in casa!

    A me sembra che sia tu quello che non vuol capire. Ti posso assicurare che la pubblicazione di questo articolo l’ho gestita interamente io, senza consultarmi con il Salvucci. Mercoledì 19, nel primo pomeriggio, ho montato il video con l’intervista e la consegna delle coppe, nel frattempo che il software eseguiva il rendering e il caricamento su YouTube ho preparato il testo attingendo dal comunicato pubblicato sul sito CSAI la mattina stessa. A questo punto, finito l’upload su YT alle 22:00 del 19 Settembre, ho programmato l’uscita dell’articolo per la mattina seguite: ormai era troppo tardi per pubblicarlo la sera stessa.

    Della tua telefonata per la richiesta di materiale l’ho saputo dal tuo commento, quindi non vedo come tu possa fare congetture sul “furto” di una idea o sul voler bruciare una notizia.

    Ogni altro commento, a questa sterile polemica, non verrà pubblicato. Chiarite in privato la questione, grazie!